Fratelli Bonvini

MILANO
Location: Cartoleria / Tipografia

Fotografie di Filippo Ferrarese
Testo di Silvia Totaro

Bonvini nasce dal recupero di una tipografia storica di Milano fondata nel 1909 dai due fratelli Costante e Luigia, che hanno gestito l’attività e poi successivamente presa in mano dalla seconda generazione di famiglia per più di 100 anni.

Nel quartiere popolare di San Luigi a Milano, tra l’area di Porta Romana e quella più periferica di Corvetto e Rogoredo, una cordata di amici ha deciso di salvare un’attività destinata a morire. Partendo dalle loro passioni, quelle per il design, l’editoria, la cultura per la scrittura e la stampa, hanno deciso di unirsi in società con la missione di far rinascere un luogo con restauri necessari e restituire alla bottega l’aspetto originale.

Oggi Bonvini è il racconto di storie trascorse in un secolo, quelle storie dal profumo di carta stampata e di calore familiare; cartoleria, tipografia e di recente anche art gallery, bookshop e spazio dedicato a workshop del settore.

La cartoleria e la tipografia storica sono rimasti immutati sotto l’aspetto architettonico e gli arredi sono stati conservati perfettamente come una volta e ripristinati: cassetti e vetrine sono stati ridipinti campionando il colore originale con cui erano stati dipinti originariamente.

Anche il pavimento è quello originale, il disegno delle cementine esagonali è per gli amanti del liberty e del retrò, i macchinari ancora ad olio. E poi il soppalco sul perimetro della tipografia: basso, che cigola in legno, rimasto esattamente proprio come realizzato per l’altezza misera della fondatrice Luigia Bonvini. Oggi c’è l’attenzione agli oggetti, quegli oggetti propri di una cartoleria popolare; dalla coccoina, la colla in pasta per la scuola, alle stilografiche più ricercate.

Qui vige la tradizione che vuole essere mantenuta per un rispetto ulteriore alla storia che la bottega ha coltivato in questo secolo. Ogni scelta ha un senso e viene ospitata perché con una storia particolare da raccontare, dal Giappone o dalla Francia, l’importante è che abbia una peculiarità per essere ospitato.

La mission è ben precisa, culturale e sociale, il fattore primario che ha spinto una società attiva di menti motivate a far sì che la tipografia potesse avere un’influenza positiva anche nella vita del quartiere, a ridosso della periferia della capitale meneghina. Bonvini è la vera dimostrazione dell’unione di passione autentiche, la valorizzazione di un patrimonio culturale e la condivisione di saperi artistici, riuscendo a farli rivivere senza fossilizzarli nel passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigation

My Cart

Close

Quickview

Close

Categories

error: © 2019 Specchi